Condividi l'articolo

Sapete, fare il coach agile è una professione che amo.

Ascoltare le persone; individuare i potenziali di miglioramento delle persone e dei processi; agire per aiutare le persone a migliorare se stesse migliorando il processo; vedere emergere la convergenza, risolvere la complessità dei processi sono elementi qualificanti nella vita e professione di un agile coach.

Ritengo che ogni azienda dovrebbe dotarsi di un coach agile.

Quando ho conosciuto l’attuale CEO di Scai Finance, Silvio Cerrone,  nel corso di un colloquio proprio per valutare l’incarico di Agile Coach mi colpì una frase scritta sulla lavagna posta dietro la sua scrivania.

Semplice, sostenibile, scalabile.

Dentro di me pensai immediatamente questo è il mio CEO!!
Beh il resto è storia, come si dice.

Da allora queste semplici tre parole sono diventate un mantra per tutti noi, un filtro con cui valutare ogni azione intrapresa da ogni singola persona di Scai Finance.

Semplice

semplice

Nella nostra professione di esperti di processi finanziari, bancari ed assicurativi, rendere semplice un processo sembra quasi una missione impossibile. Le tecniche di risoluzione della complessità (da Cynefin, split stories etc) ci permettono di scomporre la complessità in elementi semplici (ovvi).

Per praticare la semplicità realmente, per portarla a terra come si dice, si devono applicare le migliori pratiche professionali, in qualsiasi contesto. Appena abbozzi una competenza che non hai esci dalla semplicità.

La formazione continua è una delle pratiche di riduzione del rischio che ogni azienda dovrebbe professare senza indugi. Ma la formazione continua non può e non deve essere imposta. Il percorso di carriera è un processo guidato dalla motivazione personale e da una visione condivisa con l’azienda, non da obblighi.  La nostra vita è piena di “distrazioni” di impegni al di fuori del lavoro (figli, genitori anziani, problemi di salute), sono tutti ostacoli che non rendono certo facile praticare la semplicità, tolgono energia e concentrazione. Ma noi esseri umani siamo altamente resilienti, anche senza essere consapevoli se non quando ci viene chiesto dalla vita di esserlo.
La condivisione della visione, degli obiettivi, il sentirsi parte di un processo di miglioramento come attore e non come spettatore fa la differenza, ci fornisce la giusta motivazione per praticare l’alta professionalità richiesta per praticare la semplicità.

Sostenibile

Verde

La sostenibilità di una azione aziendale, solo in apparenza può sembrare facile a determinarsi. Nel mondo reale, commettiamo errori, che portano a conseguenza a volte non correggibili se non a fronte di grandi sacrifici. Nell’ambito dei processi da noi trattati sono molte le tecniche da applicare per rendere un progetto ed un processo sostenibile. Parliamo di progetti software, o di processi aziendali, che sono sostenuti e tradotti da applicazioni informatiche realizzate tramite progetti software. Sovente sfugge il fatto che dietro ad ogni nostra azione quotidiana ci siano progetti software, realizzati da uno o più team di sviluppatori. Ci sembra tutto quanto fluido, semplice, facilmente usufruibile. Vado nello store, cerco l’app, l’installo e la uso, facile no?

Facile vuol dire poco oneroso? Facile vuol dire veloce?

Quante volte disinstallo una APP perchè non mantiene le promesse che ero convinto dovesse mantenere?

Siamo quasi portati a pensare che non si debba pagare o pagare poco per ascoltare un brano musicale o un servizio.

Perché?

Non sarebbe più corretto valutare la qualità del prodotto, la solidità, la velocità la sostenibilità del prodotto stesso?

Perché quando acquistiamo una automobile applichiamo alti parametri di scelta, acquistando il modello e gli accessori che che ci possiamo permettere e quando cerchiamo un prodotto software applichiamo invece un altri criteri, senza essere disposti a pagare la qualità?

Perché in un progetto software differenziamo lo sviluppo del codice sorgente dal test trattandoli come due processi differenti?

La sostenibilità di un processo è un parametro complesso composto da molti indicatori, alcuni dei quali ho provato a raccontare con esempio.

Come Scai Finance cerchiamo, con estrema resilienza, di rendere sempre sostenibili i nostri processi e progetti o servizi.

Scalabile

Scalabile

Affinché un processo o prodotto o applicazione sia scalabile è necessario che siano assolti i due principi precedenti. Difficilmente un processo non sostenibile sarà facilmente scalabile così come difficilmente un processo è sostenibile se non è scomponibile in elementi semplici, autonomamente ed intrinsecamente semplici.
(Ehilà !! il termine micro-servizio ricorda qualcosa a qualcuno?)

Ma cosa garantisce la scalabilità di un processo sostenibile?

La sua automazione intrinseca. Più un processo è automatizzato più sarà scalabile. Non per niente si parla tanto di devops, CI/CD etc etc.. (solo per poi lasciare fuori la parte di test, o non applicare una buona code coverage, usare TDD, DDD, ma questo è un altro discorso che affronterò in un prossimo articolo).

Il fattore di automazione di un processo lo rende effettivamente scalabile. D’altro canto l’automazione di un processo lo rende anche altamente sostenibile. E l’automazione di un processo lo rende semplice.

Sapete perchè?

Perchè libera la mente, fornisce un guadagno di tempo, il bene più prezioso in questo momento, che il manager moderno difende a spada tratta ma che gli viene rubato sempre più spesso.

Un processo semplice, sostenibile e scalabile permette l’introduzione dell’innovazione digitale in modo salutare, apportando benefici in termini di lucidità, strategia, capacità di pianificare il domani.

La vita professionale è fluida, liquida, bisogna sempre aprirsi alle novità con mente aperta e spirito costruttivo. Oggi non sono più il coach agile di Scai Finance.

Porterò dentro di me per sempre l’esperienza di un anno e mezzo di coaching agile svolto con tutte le magnifiche persone che sono i miei colleghi di Scai Finance e del gruppo Scai incontrati durante la pratica del coaching agile.

Oggi sono il CTO di Scai Finance, con il mandato per l’innovazione digitale ed il miglioramento continuo.

In Scai Finance oggi abbiamo un grande coach David Corbucci.

Cerchiamo di rendere ogni nostra azione interna e svolta insieme ai nostri clienti, che consideriamo partner di progetto, semplice, sostenibile, scalabile.

Ringrandovi per l’attenta lettura, che spero sia stata gradevole e stimolante.
Vi aspetto per tutti gli approfondimenti che vogliate sviluppare con me ed i miei colleghi.

Cordialmente
Mauro

 

PS: per approfondimenti relativi all’automazione di processo potete contattare Sergio Scorsoglio responsabile del nostro centro di competenza Hyperautomation insieme a Giuseppe Ingoglia  esperto di process mining. Paolo Racca per l’automazione nella gestione dei processi di Data Management, responsabile del centro di competenza Modern Data Management e Giuseppe Giudice per la sicurezza e qualità del software.

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *